Solletico

Ho passato due lustri cercando senza sosta come un fiore, un grappolo, una radice, nelle crepe di una corteccia, sulla superficie dell’acqua, forata dalla gocce della pioggia di aprile.
Ho inseguito divertita il brivido del corpo, alla fine l’ho trovato: è bastato un soffio tra i capelli, un-soffio-tra-i-capelli resisto adesso impassibile alla tentazione del solletico.